Verso i monti

1 Giovanni 4 : 8

Chi non ama non ha conosciuto Iddio; perché Dio è amore.

Dio è amore Dalla Genesi all’Apocalisse, dalle più grandi tragedie ai più grandi trionfi umani, la storia drammatica delle più basse profondità del­l’umanità e le più elevate altezze di Dio possono essere sintetizza­te in poche bellissime parole “Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna” (Giovanni 3:16). Molte persone fraintendono la proprietà della natura di Dio che è amore. “Dio è amore” non significa che tutto è dolce, bello e felice, e che l’amore di Dio non può permettere la punizione per il peccato. La santità di Dio richiede che tutto il peccato sia punito, ma l’amore di Dio ha provvisto un piano di redenzione e salvezza per l’uomo peccatore. L’amore di Dio ha provvisto la croce di Gesù Cristo mediante la quale l’uomo può ottenere il perdono e la purificazione. È stato l’amore di Dio che ha mandato Gesù Cristo alla croce. Chi può descrivere o misurare l’amore di Dio? La Bibbia è la rivelazione del fatto che Dio è amore. Quando predichiamo la giustizia, è una giustizia temperata con l’amore. Quando predi­chiamo rettitudine, è una rettitudine fondata sull’amore. Quando predichiamo l’espiazione, è un’espiazione pianificata dall’amore, provveduta dall’amore, data dall’amore, compiuta dal­l’amore, resa necessaria per amore. Quando predichiamo la risur­rezione di Cristo, predichiamo il miracolo dell’amore. Quando pre­dichiamo il ritorno di Cristo, predichiamo il completamento del­l’amore.