Un anno di gioia

Galati 1 : 15

Ma quando Iddio, che m’aveva appartato fin dal seno di mia madre e m’ha chiamato mediante la sua grazia, si compiacque

Dio aveva messo da parte Paolo prima che nascesse. Anche la professione che aveva imparato prima della sua conversione era pianificata in anticipo. Dio opera in questo modo. Tutto quello che ti è capitato prima della conversione, e naturalmente anche dopo, ha un significato ben preciso. Qualsiasi carattere e temperamento tu abbia, qualsiasi forza e debolezza, tutte queste cose sono già cono­sciute da Dio e da lui preparate in vista del servizio futuro. Non c'è alcuna casualità, perché tutto è incluso nella provvidenza di Dio. Nulla viene a caso. Essendo stati messi da parte dal momento della nascita, nessuno di noi può permettere di essere superficiale o frivolo nel suo atteg­giamento verso la vita. Ognuno di noi deve aspettarsi di scoprire ciò che Dio ha pianificato per lui e di entrare in quel piano nei tempi e nei modi voluti da Dio. Il Signore non considera senza valore i giorni in cui ancora non eravamo convertiti, non vuole che rinneghiamo gli elementi umani che sono parte di noi per presenta­re un aspetto falso perché irreale. Vuole usare le persone per come sono e intende usarci al suo servizio nella nostra vera natura purifi­cata dalla croce, non in una natura che finge di essere ciò che non è.